Chi è Sergio Starman - Scopri la magia del Mago Professionista Starman. -

Vai ai contenuti

Menu principale:

Chi è Sergio Starman - Scopri la magia del Mago Professionista Starman.

SERGIO STARMAN

Illusionista, prestigiatore, attore e clown.
Frequenta i più importanti circoli magici sul territorio nazionale ed internazionale Oltre all’attività di spettacolo svolge anche un intensa attività pedagogica portando in giro la conferenza sulla magia dal titolo "Senza regole".
Viene considerato un fuori classe e si distingue per  la sua professionalità stile ed eleganza.
Ha vinto concorsi nazionali ed internazionali. Fa parte del CMI College rappresentando la squadra magica italiana.
Membro delle 4F (FFFF) "Società Prestigiosa ed Esclusiva negli Stati Uniti d'America, rappresentando i migliori prestigiatori di micromagia (close up magic) nel mondo.
Ospite fisso di una trasmissione televisiva in un canale locale Antenna3.
Attualmente è impegnato nella propria attività professionale, creando il suo nuovo  spettacolo "La Macchina Della Fantasia".
E' diventato il mago per bambini per eccellenza, uno dei maghi più gettonati a Milano.
Con la passione nel cuore, l'amore per la meraviglia e l'incanto, svolge la sua attività professionale regalando emozioni e stupore a chi ha la fortuna di assistere ad una sua performance.
In Acknowledgement for Excellence in the Field of Magic.
Whereas, the aforenamed individual was duly distinguished as a performar during the 45 th annual Close-Up Magic Convention in Batavia, New York, on April 2016, and is truly a credit to the Magic Profession:
Be it Known that Obie's 4F hereby Awards this: DOCTOR'S Degree of Magic.







BIOGRAFIA CHI è SERGIO STARMAN

Sotto il segno dei Pesci il 28 febbraio 1978, nasce a Buenos Aires,(Argentina) Sergio A. Siepe. Bambino timido ed introverso faticava a socializzare con i compagni di scuola ma da lì a poco questa sua difficoltà a comunicare con il mondo esterno, divenne presto la sua fortuna. Alla tenera età di dieci anni fa conoscenza con un bambino della sua scuola e presentandosi spiega a Sergio di essere mago.


Stupito ed affascinato da questa esclamazione, Sergio gli chiede subito di poter assistere ad un gioco di prestigio e da quel momento capisce che la magia scorrerà nelle sue vene per tutta la vita. Mamma e papà lo iscrivono alla " Escuela Master Magia Show" di Buenos Aires e con timidezza e passione apprende i primi rudimenti della secolare arte del prestigiatore. È cosi che attraverso il gioco di prestigio, trova il modo di comunicare di vincere la sua timidezza. Sostenuto da coetanei ed amici, organizza il suo primo intrattenimento per i compagni di scuola. Incoraggiato dal successo ottenuto si appassiona sempre di più all’arte magica proponendosi in piccoli spettacoli nella sua zona.


La decisione di trasformare questa passione in una vera e propria professione arriva con la firma di un contratto di cinque anni presso una grossa società che gestisce una catena di ristoranti esclusivi che lo portano a viaggiare da Miami a Bolivia ed altri paesi del Sud America. Lavorando a stretto contatto con lo spettatore, in situazioni più diverse, ha la possibilità di perfezionarsi nel Clouse-Up o micromagia con giochi di prestigio eseguiti a brevissima distanza. Innamorato dell’Italia si sposa con un’italiana e diventa papà.
Scrive ed interpreta “La chiave magica”, "La magia dell'arcobaleno", " Sinfonia di magie", "La macchina della fantasia” spettacoli indirizzati ad un pubblico di bambini.
Frequenta i più importanti circoli magici sul territorio nazionale e forte della propria esperienza lavorativa presenta la conferenza “Senza Regole”, apportando ai professionisti del settore un notevole contributo in termini di nuove tecniche manipolative,
legittimandosi al pubblico dei prestigiatori come fuori classe nel Clouse-Up, distinguendosi per professionalità, stile ed eleganza. Diventa sempre più abile nel lavorare con i bambini e nei sui spettacoli, quelli timidi ed introversi, (forse per magia) sono i più attenti e divertiti. I bambini credono nella magia e Sergio continua a credere nei suoi sogni, cosi decide di prepararsi ancora meglio per partecipare a concorsi nazionali ed internazionali.


Qualcuno ha detto che nella vita nulla succede per caso e un mese prima dalla partecipazione al concorso internazionale di Abano Terme, incontra Luca Elias. Tra i due nasce sintonia artistica e Luca nota subito l’ineccepibile tecnica di Sergio, l’innata sensibilità artistica ed intuisce grosse ma dormienti potenzialità espressive. Nel poco tempo rimasto a disposizione, Luca si sperimenta come regista e autore, curando la messa in scena della performance. “Red and White”, è questo il titolo della performance, al 127° congresso internazionale che si terrà ad Abano Terme tra concorrenti coreani, francesi,austriaci, argentini, cinesi e americani, giudicati da una giuria mondiale di professionisti, Sergio Starman, rappresentando l’Italia, vince un importante terzo posto. In preparazioni i concorsi Europei e Mondiali.
Sempre alla ricerca di perfezionamenti e nuove proposte, con la passione nel cuore, l’amore per la meraviglia e l’incanto, continua la sua attività professionale regalando emozioni e stupore a chi ha la fortuna di assistere ad una sua performance.
Richiedi disponibilità per la tua data





 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu